Skyrobotic al Farnborough International Air Show presenta la nuova Ground control station

Skyrobotic al Farnborough International Air Show presenta la nuova Ground control station

  • Grazie alla nuova consolle di ultima generazione possibile il controllo di flotte di droni e il collegamento a control room centralizzate
  • Cresce l’offerta Skyrobotic per i settori security, safety, survey e inspection

 

Skyrobotic, azienda leader nella produzione di droni sotto i 25 chilogrammi interamente Made in Italy, ha presentato al Farnborough International Air Show (UK) la nuova Ground Control Station in bundle con il sistema aeromobile a pilotaggio remoto SF6.

In particolare, si tratta di una console di ultima generazione che integra, oltre alle cloche di pilotaggio, due monitor touch ad alta luminosità dai quali è possibile controllare sia il sistema aereo sia il payload per la raccolta di dati. La nuova “GCS” è in grado di controllare più droni in volo ed è stata progettata anche per poter essere collegata ad una Control Room, in modo da consentire il controllo dei velivoli e dei sensori da remoto.

Molte le caratteristiche di sicurezza, dalla ridondanza di alimentazioni e frequenze radio all’utilizzo di protocolli di comunicazione criptati. La nuova GCS consente al pilota di avere il controllo di tutto il sistema in modo semplice e funzionale ma anche di poter scegliere se trasferire il controllo delle videocamere ad un altro operatore.

Il team di Skyrobotic sarà presente al Farnborough International Air Show fino al 17 luglio all’interno dello spazio del Polo Aerospaziale dell’Umbria, Umbria Aerospace, costituitosi nel 2008 per iniziativa di Confindustria Umbria, nella Hall 4 stand C120. Nei giorni dell’evento sono previste visite di importanti clienti internazionali e delle autorità civili e militari italiane).

CS_Skyrobotic_farnborough-ITA_07-12-2016

Skyrobotic annuncia di avere ottenuto le certificazioni EN9100:2009 e ISO9001:2008 per lo stabilimento italiano

Skyrobotic annuncia di avere ottenuto le certificazioni EN9100:2009 e ISO9001:2008 per lo stabilimento italiano

• Skyrobotic, azienda leader nella produzione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (droni), continua a rafforzare il suo impegno nel settore aerospaziale

Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, ha conseguito la certificazione EN9100:2009 (equivalente in termini tecnici di AS 9100C e JISQ 9100:2009) per lo stabilimento di Nera Montoro, Italia, nel campo della “progettazione, produzione e assistenza post vendita di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto”.
Si tratta del risultato di un investimento biennale nei processi di preparazione e auditing svolto dall’azienda, che qualifica Skyrobotic come la prima società indipendente nella produzione di droni sotto i 25 kg in Italia a qualificarsi secondo i rigidi criteri della norma europea che descrive un sistema di garanzia di qualità per il settore aeronautico. Le sue equivalenti sono la AS 9100 in America e la JISQ 9100 in Asia.
La EN ISO 9100 è specifica per l’industria aereonautica e spaziale e comprende pienamente la ISO 9001:2008 (certificazione ottenuta contestualmente da Skyrobotic), di cui però ha il 30% in più dei requisiti e misure aggiuntive che comprendono sistemi documentati di controllo dei processi impiegati per sviluppare, fabbricare e commercializzare i prodotti, ed è applicabile ai costruttori di aeromobili e sempre più spesso anche ai loro fornitori.
“Si tratta di un risultato di grande rilievo – afferma il presidente di Skyrobotic, Stefano Neri – che segna un importante ulteriore spartiacque per la qualificazione industriale di Skyrobotic rispetto a un mercato continentale che sta affrontando il tema della regolamentazione e delle limitazioni per gli utilizzi professionali dei sistemi aeromobili a pilotaggio remoto. La scelta strategica e industriale di qualificare il nostro già eccellente sistema di controllo della qualità a un livello di classe internazionale, crediamo che contribuisca a rafforzare l’ecosistema italiano ed europeo dio settore, contribuendo ad allargare la possibilità di applicare la tecnologia dei droni a sempre maggiori ambiti industriali, professionali, commerciali e di servizio”.
“La certificazione EN9100:2009 alle nostre operazioni industriali nello stabilimento di Narni, ottenuta con l’organismo di certificazione indipendente ed accreditato Dekra, dimostra il nostro impegno continuo a essere un fornitore di classe internazionale nel settore aerospaziale. Siamo molto fieri di tutti i nostri dipendenti che hanno lavorato alacremente per raggiungere questo risultato – dichiara Federico Zacaglioni, Amministratore delegato di Skyrobotic – La fase di conseguimento di questa attestazione ci ha richiesto di qualificare ogni processo che impieghiamo per sviluppare e fabbricare i nostri sistemi aeromobili a pilotaggio remoto, nonché per offrire ai clienti l’assistenza necessaria. Skyrobotic è una società che persegue continuamente miglioramenti misurabili. I nostri clienti nel settore del lavoro aereo richiedono un livello qualitativo dei prodotti molto alto e abbiamo la responsabilità di rispondere efficacemente alle loro esigenze. L’impegno del Gruppo è quello di superarne continuamente le aspettative con le consegne e standard di qualità sempre più elevati”.

Skyrobotic S.p.A. è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del lavoro aereo. Skyrobotic unisce il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa, quotato sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ First North della Borsa di Stoccolma con il know how e l’esperienza nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico.

Share
Partnership di alto valore tecnologico fra eSurv e Skyrobotic

Partnership di alto valore tecnologico fra eSurv e Skyrobotic

LR MILANO-6830eSurv, il software intelligente, 100% italiano, Cloud Ready e Web Based, e Skyrobotic, azienda leader nella produzione di droni, annunciano una partnership strategica per lo sviluppo di soluzioni professionali ed integrate per la sicurezza fisica, destinate a supportare le attività delle forze dell’ordine e della protezione civile. 

A meno di un mese dalla prossima edizione di Fiera Sicurezza eSurv si prepara a stupire e dopo aver annunciato i nomi dei partner ospiti nel suo stand, D-Link, TB Italia e PEI System, conferma anche la collaborazione con Skyrobotic che porterà in fiera nello stand di eSurv i suoi droni di ultima generazione.

 

eSurv e Skyrobotic hanno siglato una partnership per lo sviluppo di soluzioni avanzate ed integrate di videosorveglianza e sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR). A sugello di questo accordo, Skyrobotic sarà presente all’interno dello stand di eSurv a Sicurezza 2015, la fiera che si svolge dal 3 al 5 novembre a Milano e coinvolge tutti i professionisti del settore Security.

Già oggi, l’utilizzo di eSurv coi droni tecnologicamente avanzati di Skyrobotic è estremamente versatile e testato in numerosi campi d’azione. Ad esempio permette alle forze di polizia di rispondere in maniera immediata a potenziali rischi per l’incolumità delle persone, nelle quotidiane attività di sicurezza ma soprattutto in situazioni più a rischio come manifestazioni o vasti incendi. Grazie ai suoi potenti Smart Plug-in di analisi video può rilevare anomalie in svariati contesti per garantire la sicurezza delle frontiere, durante le operazioni di ricerca e soccorso di dispersi (integrando l’utilizzo di telecamere termiche), per la sorveglianza e il pattugliamento marittimi, la prevenzione degli incendi e così via.

L’obiettivo primario per il futuro è sviluppare delle soluzioni avanzate per determinati scenari di applicazioni fra cui il cosiddetto “law enforcement” e la sicurezza cittadina, rimanendo in linea con gli standard di affidabilità, sicurezza e certificazioni necessarie che l’Enac (ente nazionale per l’aviazione civile) richiede. In particolar modo, a Fiera Sicurezza Skyrobotic ed eSurv presenteranno una soluzione congiunta basata sul set “Hunter” che introduce un nuovo standard nel situation awareness per la pubblica sicurezza, law enforcement, gestione delle emergenze e degli eventi catastrofici, homeland security.

 

eSurv è l’unico software di videosorveglianza fruibile anche in cloud che possa definirsi una piattaforma completa, aperta e integrata, in grado di gestire ed effettuare video analisi persino sui flussi video provenienti dai droni oltre che dalle telecamere.

Skyrobotic è una società per azioni che produce APR professionali Made in Italy, occupandosi dell’intera catena di produzione dalla progettazione alla vendita. Nella progettazione vengono curati tutti gli aspetti di sviluppo tecnologico e industriale degli APR (aerodinamica, avionica, autopilota, funzioni di navigazione e meccanismi di gestione automatica delle missioni). La tecnologia Skyrobotic può essere usata anche con camere ottiche, termiche, multispettrali e micro Lidar.La stazione di terra fornita da SkyRobotic (Gcs) è compatibile sia con ricevitori base Gps/Gnss (Global positioning system/Global navigation satellite system), che con l’implementazione RTK consente di ricevere ed elaborare segnali delle delle costellazioni Gps (L1, C\A; L2 PY); del sistema russo Glonass e della nascente costellazione europea Galileo in modalità E1, per un totale di 226 canali discriminati e utili al calcolo.

 

————————————–CHI SIAMO—————————————

eSurv è un’azienda 100% italiana con quattro sedi, Catanzaro, Milano, Roma e Toronto (Canada). La mission aziendale è dare forma all’“Innovazione Differente”, un concetto che pone al centro il cambiamento, ma ci permette di distinguerci per la grande attenzione ai dettagli e alla qualità, che fanno sempre la differenza. Il software di videosorveglianza, eSurv, che dà il nome al gruppo, arriva dove gli altri si fermano. Come vendor, insieme ad una ricca rete di partner e distributori eSurv porta avanti i valori in cui crede: eccellenza, passione, innovazione e continua ricerca. eSurv è un software per la videosorveglianza 100% Made in Italy. E’ il solo sul mercato che integra gestione video (VMS) e video analytics (grazie ai suoi Smart Plug-in) in una sola piattaforma e indipendentemente dalle telecamere utilizzate. Può essere utilizzato su una qualunque infrastruttura cloud ed è web based, fruibile tramite un semplice browser web. Nessun altro software sul mercato offre tutto questo!

 

Skyrobotic S.p.A. è la società italiana di riferimento per il settore dei Sistemi a pilotaggio remoto (SAPR). Costituita nel dicembre 2013 e parte del gruppo Italeaf, è attiva nello sviluppo, produzione industriale e commercializzazione di droni civili e commerciali nelle classi mini e micro per il mercato professionale. Con un costante focus sull’innovazione, la società intende conseguire la leadership del settore professionale degli aeromobili a pilotaggio remoto, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano di piattaforme robuste, pratiche ed efficaci per il settore del lavoro aereo. Skyrobotic unisce il track record, l’esperienza operativa e la capacità finanziaria di Italeaf, gruppo leader nei settori del cleantech e dell’industria innovativa, quotato sul sistema multilaterale di negoziazione NASDAQ First North della Borsa di Stoccolma con il know how e l’esperienza nel settore di Siralab Robotics, società ad alto contenuto tecnologico.

 

CS_eSurv_e_Skyrobotics_sicurezza_ITA_13-10-2015

L’Assemblea degli Azionisti delibera aumento di capitale  di Euro 0,5 milioni e la trasformazione in S.p.A.

L’Assemblea degli Azionisti delibera aumento di capitale di Euro 0,5 milioni e la trasformazione in S.p.A.

  • Il nuovo capitale sociale di Skyrobotic sarà pari a Euro 2,5 milioni
  • Eliminato il valore nominale delle azioni

L’Assemblea dei Soci di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, riunitasi in data odierna in sede straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri, ha deliberato all’unanimità la trasformazione della Società da società a responsabilità limitata a società per azioni.

Contestualmente l’Assemblea ha approvato la proposta di procedere all’eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie della Società, attualmente pari a Euro 1,00, con conseguente modifica dello Statuto sociale.

L’Assemblea straordinaria ha, infine, deliberato un aumento di capitale scindibile da offrire in opzione ai soci di Euro 0,5 milioni, mediante emissione a pagamento di n. 1.000.000 di azioni senza valore nominale per programmare la crescita delle attività produttive di Skyrobotic e affrontare il percorso di certificazione dei propri apparati presso gli enti preposti.

Al termine dell’operazione di aumento di capitale, Skyrobotic avrà un capitale sociale di Euro 2,5 milioni interamente sottoscritto e versato.

COS-ASSSKYROBOTIC-30-12-2014(IT)

Share
Skyrobotic: l’Assemblea degli Azionisti delibera aumento di capitale in natura di Euro 0,97 milioni

Skyrobotic: l’Assemblea degli Azionisti delibera aumento di capitale in natura di Euro 0,97 milioni

• Il nuovo capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni
• Italeaf sale al 70% della società attraverso il conferimento in natura di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni
• Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo al progetto del sistema navale a pilotaggio remoto denominato “Trasibot”
• Prevista una nuova Assemblea straordinaria entro il 2014 per un ulteriore aumento di capitale in denaro da Euro 0,5 milioni e la trasformazione di Skyrobotic in S.p.A.

Terni, 10 Dicembre 2014
L’Assemblea straordinaria degli Azionisti di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, riunitasi in data odierna in sede straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri, ha deliberato all’unanimità un aumento di capitale da sottoscrivere in natura per complessivi Euro 0,97 milioni.
In particolare, Italeaf S.p.A. ha sottoscritto l’aumento di capitale attraverso il conferimento di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa per un valore di Euro 0,87 milioni, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni, mentre Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo all’attività di studio, progettazione, sviluppo, ingegnerizzazione e realizzazione del vascello robotizzato denominato TrasiBot Unmanned Surface Vessel (USV) per un valore di Euro 0,1 milioni.
A seguito dell’operazione di Aumento di capitale, il capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni con la seguente composizione dell’azionariato: Italeaf S.p.A. 70%, Siralab Robotics S.r.l. 30%.
L’Aumento di capitale ha l’obiettivo di mettere Skyrobotic nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore della produzione industriale di sistemi aerei a pilotaggio remoto per usi civili e commerciali e di entrare anche nel segmento tecnologico dei droni navali.
Entro l’anno sarà convocata una nuova Assemblea straordinaria dei soci per deliberare un ulteriore aumento di capitale in denaro per un controvalore di Euro 0,5 milioni e la trasformazione in S.p.A..

Share
COMUNICATO STAMPA

Skyrobotic cresce nella produzione industriale di droni con aumenti di capitale fino a Euro 1,6 milioni

Skyrobotic cresce nella produzione industriale di droni con aumenti di capitale fino a Euro 1,6 milioni

Italeaf investe nella startup leader italiana nel settore dei sistemi a pilotaggio remoto per uso civile e commerciale 

  • Il CDA delibera la proposta di tre distinte operazioni di aumento di capitale parte in natura e parte in denaro e la trasformazione in S.p.A.
  • Le operazioni sono finalizzate a porre Skyrobotic nelle condizioni di crescere in maniera consistente nel mercato dei sistemi aerei a pilotaggio remoto
  • La società sarà dotata da Italeaf di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni
  • Siralab Robotics conferirà il know how relativo al progetto del sistema navale a pilotaggio remoto denominato “Trasibot”
  • Conferito al Presidente, Stefano Neri, il mandato di convocare le Assemblee straordinarie degli Azionisti per deliberare sugli aumenti di capitale

 

Terni, 17 Novembre 2014

Il consiglio di amministrazione di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, ha deliberato in data odierna la proposta all’Assemblea straordinaria degli Azionisti di tre distinte operazioni di aumento del capitale sociale fino a un massimo di Euro 1,6 milioni e la proposta di trasformazione della società da S.r.l. in S.p.A..

Stefano Neri, presidente di Italeaf e di Skyrobotic, ha così dichiarato:

Con queste operazioni, Skyrobotic compirà un ulteriore passo in direzione della nascita di uno dei più importanti player italiani del settore dei droni, attivo nella produzione industriale di sistemi aerei e navali a pilotaggio remoto, in linea con i requisiti di certificazione stabiliti dalle normative di riferimento. L’assemblea degli Azionisti, per dare il via libera agli aumenti di capitale e alla trasformazione in società per azioni, sarà convocata entro la fine dell’anno. Siamo confidenti che Skyrobotic confermerà la sua vocazione alla creazione di valore e alla crescita nella produzione dei droni per uso civile e commerciale, curando l’intera filiera industriale: dalla progettazione all’integrazione di sistema, fino alla produzione chiavi in mano. La società domina, infatti, tutti gli aspetti industriali e tecnologici: aerodinamica, avionica, funzioni di navigazione automatiche e controllo della missione, in linea con la normativa di riferimento e con le certificazioni necessarie a garantire la massima affidabilità, sicurezza e privacy”.

In particolare, gli aumenti di capitale, parte in denaro e parte in natura, saranno sottoscritti:

  • da Italeaf S.p.A. (fino a un massimo di Euro 1,5 milioni), attraverso il conferimento di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa e attraverso un conferimento in denaro scindibile, da offrire in opzione ai soci, per un controvalore di Euro 0,5 milioni;
  • da Siralab Robotics per un importo massimo di Euro 0,1 milioni attraverso il conferimento in natura del know how relativo al progetto dell’unmanned ship vehicle denominato Trasibot.

Le operazioni consentiranno di mettere Skyrobotic nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore della produzione industriale di sistemi aerei a pilotaggio remoto per usi civili e commerciali e di entrare anche nel segmento tecnologico dei droni navali. Attraverso gli aumenti di capitale la società raggiungerà, infatti, una capitalizzazione adeguata ad affrontare la sfida del mercato internazionale e a conseguire gli ambiziosi programmi industriali volti al conseguimento della leadership italiana del settore.

In particolare, grazie all’aumento di capitale in denaro, Skyrobotic potrà programmare la crescita delle attività produttive e affrontare il percorso di certificazione dei propri apparati presso gli enti preposti, mentre gli immobili industriali conferiti da Italeaf costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni. Il conferimento del robot acquatico da parte di Siralab Robotics, co-founder tecnologico della società, permetterà altresì l’ingresso di Skyrobotic, con un progetto già testato e utilizzato da istituzioni pubbliche per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, anche nel promettente mercato dei droni navali.

Il CDA ha conferito al Presidente, Stefano Neri, il mandato di convocare le Assemblee straordinarie degli Azionisti per deliberare sugli aumenti di capitale entro il 31 dicembre 2014.


Share

COS-CDASKYROBOTIC-17-11-2014(IT)